Dott.ssa CHANTAL MILANI

CURRICULUM VITAE


milanich@gmail.com


 

Luogo e data di nascita. Torino, 15/12/1974

Titoli di studio.


Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria con tesi dal titolo: “Profili di personalità e disturbi psichiatrici in pazienti con diversi tipi di cefalea e dolore facciale”.
Master in Scienze Forensi presso l’Università di Parma con tesi dal titolo: “L’antropologia in campo forense e archeologico: il caso di Angelo Poliziano”

Istruzione e formazione clinica e di ricerca.

Iscritta all’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Torino svolge attività di odontoiatra (gnatologia, conservativa, endodonzia, odontoiatria pediatrica) presso diversi studi medici e dentistici del Piemonte.
Dal 2001 a oggi frequenta la Sezione Cefalee e Dolore Facciale del Dipartimento di Fisiopatologia Clinica dell’ Ospedale Molinette, ampliando la propria formazione seguendo corsi di aggiornamento inerenti le cefalee e il dolore cranio-cervico-facciale e partecipando all’attività clinica e di ricerca. Ha prodotto diversi articoli pubblicati su importanti riviste scientifiche del settore e presentate presso diverse conferenze. Ha creato con il Prof. Mongini (neurologo) il Social Network internazionale www.nomalditesta.it , www.noheadneckpain.com.
Membro della Society of Oral Physiology nel 2009 viene invitata a presentare a Dresda (Germania) il lavoro “Effect of a cognitive and physical program on head pain in an extensive population. A randomised, controlled study.”

Nel 2012 ha completato il Master in Medicina Estetica presso la Academy School of Practical aEstetic Medicine (ASPEM) di Milano.


Istruzione e formazione forense.


Da più di un decennio si dedica al libero studio dell’ antropologia e dell’ egittologia, in particolare alla mummiologia e medicina egizia, approfondendo tecniche, materiali, studio e analisi dei resti umani.
Tale passione ha portato ad approfondire l’antropologia e l’odontoiatria in chiave moderna e, soprattutto, forense grazie ad un preciso percorso formativo: frequentando il Master di II livello in Scienze Forensi presso l’Università di Parma in collaborazione con il Reparto di Investigazioni Scientifiche (R.I.S.) e il Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forense (LABANOF) di Milano.
Terminata la fase teorico-pratica del Master a Parma ha ultimato lo Stage (con indirizzo in Antropologia Forense) affiancando il Prof. G. Gruppioni e il Gen. L. Garofano nell’analisi dei resti dell’umanista italiano Angelo Poliziano in collaborazione con l’Istituto di Antropologia di Ravenna.
Tale lavoro ha portato alla pubblicazione di:
BenazziS., Stansfield E., Milani C., Gruppioni G. “Geometric Morphometric methods for three-dimensional virtual reconstruction of a fragmented cranium: the case of Angelo Poliziano.”  Int.  J. of Legal Medicine, Jul 2009,  Vol. 123 n. 4
Ha coordinato il progetto che ha visto coinvolto un pool di antropologi e artisti forensi italo-canadesi per la ricostruzione della mandibola di Poliziano con tecniche computerizzate e la successiva ricostruzione facciale del volto dell'umanista italiano (in collabrazione con V.Capussotto, artista forense della Polizia Scientifica) .
Ha condotto in qualità di Consulente Tecnico presso il Tribunale di Torino analisi su resti umani finalizzata all’identificazione personale, allo studio sulla lesività, causa ed epoca della morte.
Inoltre ha lavorato come Consulente nel caso del Delitto di Via Poma per analizzare l'impronta di morsicatura (bitemark) sul corpo della vittima.
Da anni si dedica allo studio delle tecniche di Identificazione Personale sulla base di resti umani combinata con la ricerca delle persone scomparse. In questo contesto ha compiuto studi e ricerce nazionali e internazionali per l'analisi dei database attualmente esistenti e l'approntamento di un database realmente efficace e versatile.
A tal fine ha compiuto soggiorni di studio in Canada affiancando antropologi forensi, odontologi forensi e coroner nelle rispettive attività.
Collabora con le Forze dell'Ordine, in particolare con l'Unità di Analisi del Crimine Violento (UACV) della Polizia Scientifica di Torino in casi di persone scomparse e cadaveri non identificati.

Ha partecipato ad alcuni casi di interesse archeologico fra cui l’analisi dei resti umani del fondatore della Sacra di San Michele della Chiusa, cui ha seguito la pubblicazione:
R.Testi, C. Milani “Analisi antropologica dei resti attribuiti a San Giovanni Vincenzo” in G.Orioli, P. Novara “Giovanni di Besate (San Giovanni Vincenzo) arcivescovo di Ravenna ed eremita.”  Fernandel Sc. (2010): 85-94

Dal 2011 è responsabile della Sezione di Odontologia Forense dell'Accademia Italiana di Scienze Forensi.

Altri corsi di perfezionamento:

  • “DNA, BPA e Analisi della Scena del Crimine” (Workshop del 16 Giugno 2007)
  • “Corso di perfezionamento in Odontoiatria e Odontologia forense”  (Labanof - Milano 2008)
  • “Corso di perfezionamento in Antropologia forense e paleopatologia” (Labanof - Milano 2008)

Dal 2011 è responsabile della Sezione di Odontologia Forense dell'Accademia Italiana di Scienze Forensi e fa parte del Mummy Project, il centro di ricerche che unisce archeologi, egittologi e medici che, in collaborazione con l’Osp. Fatebenefratelli di Milano, collaborano allo studio delle Mummie sfruttando Virtual Autopsy e moderne tecnologie.

Dal 2012 Responsabile della Sezione di Odontologia Forense dell' Accademia Italiana di Scienze forensi (ACISF) e socia della Società Italiana di Odontoiatria Forense (SIOF)

Socio e dal 2013 membro del direttivo S.I.O.F. (Società Italiana di Odontoiatria Forense).
Dal 2013 è docente di “Odontologia e Antropologia Forense e Identificativa” presso l’ Università degli Studi di Foggia (Master in Odontoiatria Forense) e docente di “Antropologia Forense” presso i corsi attivati dall’Università di Pavia destinati a Forze dell’Ordine e liberi professionisti.

Relatore a diversi seminari, conferenze e corsi.

Capacità e competenze informatiche.

Ottima conoscenza di hardware e software (esperienze passate: assistenza tecnica informatica, system administrator e programmatore web).
Ottima conoscenza di OS windows 98/XP e applicativi Microsoft.
Discreta conoscenza di grafica 3D finalizzata alla prototipazione e al rendering di immagini TC/RM da DICOM a STL con eventuale sovrapposizione digitale di resti scheletrici su foto o immagini (finalità identificativa).

Lingue conosciute:
(Classificazione QCER)

Inglese
Comprensione: livello avanzato (C2)
Parlato: livello avanzato (C1)
Scritto: livello avanzato (C1)
Russo
Comprensione: livello elementare (A1)
Parlato: livello elementare (A1)
Scritto: livello elementare (A1)

 
     
 
 
  © Dott.ssa Chantal Milani